CLOSE
La strategia di Si.Va.F. è di migliorare sempre piu’ la qualità dei propri prodotti e servizi indirizzati ai propri clienti, vendors e partners, in modo da poter continuare ad offrire alle migliori condizioni commerciali, prodotti tecnologicamente avanzati.

I 12 protocolli dell’IoT

Sono 12 i protocolli standard IoT più utilizzati.

Ogni protocollo ha le sue caratteristiche e, per questo, occorre scegliere quello giusto a seconda della distribuzione, del dispositivo e dell’alimentazione e sicurezza richiesti.

I dispositivi IoT dominano la rete internet con un volume di connessioni maggiore rispetto a quelli non IoT.

Secondo la società di ricerche di mercato IoT Analytics , nel 2020 c’erano 11,7 miliardi di connessioni IoT contro 10 miliardi di connessioni non IoT (come smartphone e computer) . E i ricercatori hanno stimato che il numero di connessioni IoT aumenterà a 30,9 miliardi entro il 2025.

Perché i protocolli IoT sono importanti?

Grazie a questi protocolli i dati dei dispositivi IoT viaggiano attraverso la rete fino a destinazione. Tra il dispositivo e il server finale spesso è necessario convertire i dati lungo la catena OSI per rendere comprensibili ed utilizzabili queste informazioni ai diversi livelli.

I protocolli IoT sono quindi fondamentali per l’esistenza dell’IoT quanto i dispositivi stessi.

I protocolli non sono tutti uguali. Non tutti i protocolli sono adatti ad ogni circostanza.

Quanti protocolli ci sono nell’IoT?

Sono disponibili più protocolli IoT, ognuno dei quali offre determinate funzionalità o combinazioni di funzionalità che lo rendono preferibile rispetto ad altre opzioni per implementazioni IoT specifiche.

Ciascun protocollo IoT consente la comunicazione da dispositivo a dispositivo, da dispositivo a gateway o da dispositivo a cloud/data center o combinazioni di tali comunicazioni.

Fattori come la posizione geografica, il consumo energetico, le barriere fisiche e il costo determinano la scelta del protocollo ottimale.

Una premessa sui diversi livelli dell’architettura IoT

I sistemi di rete sono costruiti come una pila di tecnologie; questi sono spesso visualizzati in un modello di riferimento, che viene utilizzato per rappresentare il modo in cui i dati viaggiano attraverso questi livelli.

Il più noto è il modello Open Systems Interconnection (OSI) , che elenca sette livelli. Dal basso verso l’alto, i livelli sono i seguenti:

Bluetooth e wireless ad esempio supportano la comunicazione ai livelli più bassi, mentre Data Distribution Service (DDS) e MQTT funzionano nel livello dell’applicazione.

Protocolli più comuni

1. AMQP

Abbreviazione di Advanced Message Queuing Protocol, AMQP è un protocollo standard aperto utilizzato per middleware più orientato ai messaggi. In quanto tale, consente l’interoperabilità della messaggistica tra i sistemi, indipendentemente dai broker di messaggi o dalle piattaforme utilizzate. 

Vantaggi

Offre sicurezza e interoperabilità, nonché affidabilità, anche a distanza o su reti scadenti. Supporta le comunicazioni, anche quando i sistemi non sono disponibili contemporaneamente.

2. Bluetooth e BLE

Bluetooth è una tecnologia wireless a corto raggio che utilizza onde radio a lunghezza d’onda corta e frequenza ultraelevata. È diventato un importante abilitatore di dispositivi wireless e connessi. 

Vantaggi

Connettività a bassa potenza e a basso raggio.

Bluetooth Low Energy , noto come Bluetooth LE o BLE, che è una nuova versione ottimizzata per le connessioni IoT. 

Vantaggi

BLE consuma meno energia rispetto al Bluetooth standard.

3. Cellulare

È una delle migliori opzioni per implementazioni in cui le comunicazioni necessitano di distanze maggiori. Gli standard 2G e 3G vengano gradualmente eliminati, in favore di nuovi standard ad alta velocità, come 4G/LTE e 5G. Costi e consumi energetici sono tra i più elevati.

Vantaggi

La rete cellulare fornisce un’elevata larghezza di banda e una comunicazione affidabile. È in grado di inviare elevate quantità di dati. 

4. CoAP

CoAP, Constrained Application Protocol, è stato progettato per funzionare con i sistemi IoT basati su HTTP. 

CoAP si basa sul protocollo User Datagram per stabilire comunicazioni sicure e consentire la trasmissione di dati tra più punti. L’utilizzo principale è per applicazioni machine-to-machine ( M2M ).

Vantaggi

CoAP consente ai dispositivi un ambiente IoT, anche con bassa larghezza di banda, bassa disponibilità e/o dispositivi a basso consumo energetico.

5. DDS

Servizio di distribuzione dei dati per i sistemi in tempo reale. DDS (Data Distribution Service) è un protocollo middleware e uno standard API per la connettività, integra i componenti in un sistema con connettività dati a bassa latenza, affidabilità estrema e un’architettura scalabile.

Vantaggi

Consente lo scambio di dati in tempo reale ad alte prestazioni e altamente scalabile utilizzando un modello di pubblicazione-sottoscrizione.

6. LoRa e LoRaWAN

LoRa (Lungo Raggio), è una tecnologia wireless non cellulare che offre la capacità di comunicazione a lungo raggio. È una tecnologia proprietaria.

LoRaWAN , è un protocollo aperto basato su cloud che consente ai dispositivi IoT di comunicare in LoRa.

Vantaggi

È a basso consumo con trasmissione dati sicura per applicazioni M2M e implementazioni IoT. 

7. LWM2M

Lightweight M2M è un protocollo di gestione dei dispositivi progettato per le reti di sensori e le esigenze di un ambiente M2M. Questo protocollo di comunicazione è stato progettato specificamente per la gestione remota dei dispositivi e la telemetria in ambienti IoT e altre applicazioni M2M; in quanto tale, è una buona opzione per dispositivi a bassa potenza con capacità di elaborazione e archiviazione limitate.

8. MQTT

Message Queuing Telemetry Transport, elimina la coda di messaggi. Con un’architettura di pubblicazione-abbonamento, il suo semplice protocollo di messaggistica funziona con dispositivi vincolati e consente la comunicazione tra più dispositivi. 

Vantaggi

Funziona in situazioni di larghezza di banda ridotta su reti inaffidabili. 

MQTT, nato come protocollo proprietario, è ora il protocollo open source leader per la connessione di dispositivi IoT e IoT industriali .

9. Wi-Fi

Offre un trasferimento dati veloce ed è in grado di elaborare grandi quantità di dati. Il consumo energetico è alto, ha una bassa portabilità e scalabilità.

Vantaggi

È particolarmente adatto in ambienti LAN, con distanze da breve a medio raggio. 

10. XMPP

Extensible Messaging and Presence Protocol permette la comunicazione in tempo reale. Utilizzato per la comunicazione M2M in middleware leggero e per l’instradamento di dati XML. 

Vantaggi

Supporta lo scambio in tempo reale di dati strutturati ma estensibili tra più entità su una rete. È un protocollo open source.

11. Zigbee

È un protocollo di rete mesh progettato per applicazioni di automazione domestica e di edifici. Ha una portata più lunga rispetto a BLE ma ha una velocità dati inferiore. 

Vantaggi

È un protocollo a corto raggio e a bassa potenza. può estendere la comunicazione su più dispositivi. 

12. Onda Z

Z-Wave è un protocollo di comunicazione di rete mesh wireless basato sulla tecnologia a radiofrequenza a bassa potenza. 

Vantaggi

Consente ai dispositivi intelligenti di comunicare con la crittografia, fornendo un buon livello di sicurezza. 

Vi invitiamo a proseguire la lettura con “MATTER e THREAD” e il nuovo standard open source.

Scegliere il giusto protocollo IoT

Nessun singolo protocollo di comunicazione IoT è il migliore, né uno è adatto a ogni implementazione.

SiV4F Manufacturing è in grado di utilizzare qualsiasi standard per sfruttare al meglio i dispositivi e i sistemi collegati.

Libero dalle restrizioni hardware, utilizza il metodo migliore e più efficiente per ogni applicazione di utilizzo.

L’unico modo per sapere se siamo l’azienda che fa per te è contattarci.

Non pensarci troppo …

Richiedi un preventivo personalizzato.

Scopri di più con i nostri approfondimenti :

  • IoT e Transizione 5.0
    Sembra impossibile per una PMI stare al passo con tutte queste transizioni ed evoluzioni, eppure, rispetto ad aziende grandi e strutturate, l’agilità e la rapidità con cui è possibile fare proprie tutte queste innovazioni, è esclusiva delle aziende più piccole, se ben strutturate.
  • La perdita di know-how della forza lavoro
    La perdita di know-how della forza lavoro rappresenta una delle principali preoccupazioni per le aziende. Queste criticità derivano dalla carenza di lavoratori qualificati, dalle lacune nelle competenze pratiche e dalla necessità di formare molti nuovi dipendenti. 
  • Retrofit Industria 4.0
    Allunghiamo la vita ai macchinari fornendo i loro dati di campo ai sistemi informatici. Nessun fermo produzione e nessuna messa in servizio.
  • Cosa fare dei macchinari vecchi o usati?
    Il Retrofit è quella pratica manutentiva finalizzata alla rigenerazione di macchinari o impianti per ripristinare il livello di efficienza perso con l’usura o l’utilizzo. Ogni macchinario o componente ha una durata prevista che impone una riflessione al termine di questo periodo, rigenerare o sostituire?
  • I 12 protocolli dell’IoT
    Ogni protocollo ha le sue caratteristiche e, per questo, occorre scegliere quello giusto a seconda della distribuzione, del dispositivo e dell’alimentazione e sicurezza richiesti.
  • Movimentazione robotizzata in produzione
    La spinta al rinnovamento è forte come non mai. Le aziende sono costrette a guardare alle nuove tecnologie per rimanere competitive. In più, gli incentivi e il supporto istituzionale al credito, permettono un drastico taglio alle cifre da investire.
  • Movimentazione robotizzata nel magazzino
    Cosa spinge una PMI ad investire in veicoli robotizzati? … Questo perché si guarda il dito e non la luna.
  • Rivoluzione digitale 2022 : un trucco perché sia fattibile ed efficace
    L’utilizzo di software intelligenti mentre si svolge il proprio lavoro aiuta a garantire il risultato e ad evitare errori.
  • IoT e la Business Continuity del 2022 (grazie [anche] a siSuite)
    Ecco perché un’azienda moderna non può fare a meno di pensare a 360° ogni volta che decide di implementare nuovi sistemi. Ecco perché l’IoT è una componente essenziale per la Business Continuity.
  • Postazione di lavoro manuale e Smart Working sul posto di lavoro.
    In SiVaF abbiamo da tempo sposato l’idea che il lavoro manuale si possa e si debba digitalizzare… Non solo dispositivi mobile …
  • IoT e trasferimento dati in cloud, comodità, rischio o opportunità?
    Come rendere efficiente la gestione di questi dati e come tutelare l’azienda da esposizioni aumentate ai rischi di attacchi informatici?
  • Il lato oscuro della forza
    Una risorsa preziosa che cela un problema imminente Ogni dispositivo in rete può essere utilizzato come vettore di un attacco informatico. La potenza di calcolo dei recenti apparati IoT è tale da indurre malintenzionati a cercare di manometterli per secondi fini.
  • Sicurezza dei dispositivi IoT negli ambienti di produzione
    Selezioniamo sempre partner tecnologici che ci assicurino stabilità e resilienza nel tempo, sia in termini di assistenza e manutenzione, sia per l’affidabilità e la sicurezza nel tempo.
  • Qualità degli ambienti di lavoro
    A fine dell’anno, costano di più le assenza per malattia o un sistema di qualità? La cultura del miglioramento continuo si insegna alle persone, quanto viene fatto per loro rispetto a quanto viene fatto da loro?
  • Gestione della produzione avanzata con Iot : la digitalizzazione delle macchine
    L’utilizzo di tecnologia avanzata IoT in produzione, assieme alle tradizionali tecnologie già presenti nei macchinari ed impianti, permette la digitalizzazione dei singoli componenti non ancora collegati ai sistemi tramite la loro sensorizzazione.
  • SiV4F Manufacturing in dettaglio – Raccolta e elaborazione dati
    Il processo di trasformazione digitale parte sempre dalla raccolta dati. Ogni MES ha un modulo preposto all’acquisizione automatizzata dei dati, attraverso opportune interfacce e sensori. Ma raccogliere i dati non basta, è necessario elaborarli in informazioni utili e trasmetterli all’ERP che le trasformi in azioni.
  • Quanto tempo puoi risparmiare se aggiungi un dispositivo IIoT al tuo magazzino?
    Qualunque sia la tua situazione iniziale di partenza, bastano pochi, semplici elementi per renderlo un modello di efficienza che, sarà l’invidia dei tuoi competitor e il tuo biglietto da visita per i tuoi clienti e fornitori.
  • Quante funzionalità puoi aggiungere al tuo gestionale con un dispositivo IoT industriale?
    Grazie all’Internet of Things, il digitale, diventa uno strumento che permette il miglioramento di prodotti e di processi e consente lo sviluppo e l’attuazione di nuovi modelli di business.


Ultimi articoli

Vai al blog
Blog | 13 Maggio 2024

BANDO VOUCHER DIGITALI I4.0 con SiVaF Informatica

SiVaF Informatica può essere il tuo partner di fiducia per tutte le trasformazioni digitali, i progetti di miglioramento continuo supportati da finanziamenti e bandi per attenuare le spese da affrontare.
Blog | 30 Aprile 2024

Dispositivi Smart Mobile Rugged per l’Industria Manifatturiera: Tendenze e Tecnologie per il 2024

L'industria manifatturiera è in continua evoluzione, con l'automazione e la digitalizzazione che assumono un ruolo sempre più centrale. In questo contesto, i dispositivi smart mobile rugged stanno emergendo come strumenti chiave per ottimizzare i processi produttivi e aumentare l'efficienza.

La nostra Newsletter

Seguici per scoprire le ultime novità e gli articoli di approfondimento del nostro blog


ISCRIVITI